Solida domanda per la nuova emissione di bond di Apple

Giocare in borsa - immagine articolo

Secondo quanto riportano fonti citate dal Financial Times, Apple avrebbe ottenuto una domanda per 16 miliardi di dollari per una nuova emissione obbligazionaria il cui incasso era previsto intorno a 6 miliardi dollari ma che potrebbe salire fino a 7 miliardi proprio grazie alla positiva accoglienza.

Secondo quanto riportano fonti citate dal Financial Times, Apple avrebbe ottenuto una domanda per 16 miliardi di dollari per una nuova emissione obbligazionaria il cui incasso era previsto intorno a 6 miliardi dollari ma che potrebbe salire fino a 7 miliardi proprio grazie alla positiva accoglienza. Successo che avrebbe anche permesso a Cupertino di modificare i termini a suo vantaggio (lo spread sui Treasury decennali sarebbe infatti sceso da 85 a 75 punti). I bond hanno scadenze comprese tra due e trent'anni. L'emissione, l'ottava quest'anno per Apple, è arrivata a sorpresa considerando che alla fine del quarto trimestre il colosso Usa vantava una liquidità di 268,9 miliardi di dollari. La cassa è detenuta al 94% fuori dagli Usa ma il piano di riforma fiscale su cui sta lavorando il Congresso dovrebbe rendere più facile, e soprattutto meno costoso, il rimpatrio dei fondi. Apple aveva chiuso in progresso dell'1,01% lunedì al Nasdaq.

(RR - www.ftaonline.com)


Fonte: Trend-Online.com

Condividi questo articolo: