Immobiliare Usa: record prezzi di vendita nel mese di dicembre

Giocare in borsa - immagine articolo

L?Housing Report di gennaio mostra un prezzo mediano di vendita più alto, registrando un +8,1% rispetto all?anno scorso; in 50 delle 54 aree analizzate questo prezzo è aumentato.

Mentre le vendite sono diminuite leggermente rispetto ad un anno fa, il mese di dicembre chiude il 2017 con un prezzo di vendita record, velocità nel processo di vendita e bassa offerta.

L’Housing Report di gennaio mostra un prezzo mediano di vendita più alto, registrando un +8,1% rispetto all’anno scorso; in 50 delle 54 aree analizzate questo prezzo è aumentato.

Le vendite di dicembre sono calate del 3,3% rispetto all’anno precedente, con diminuzioni delle transazioni in 39 mercati. A rendere le vendite più difficili è stata l’offerta delle case in vendita a 3.7, registrando il dato più basso in 9 anni di Housing Report. Questo corrisponde ad una diminuzione del 14,6% dell’offerta, allungando una scia di diminuzione che si registra dal novembre 2008.

Un altro record di dicembre è stata la velocità nel processo di vendita: 57 giorni. Questo figura nella media di 52,5 giorni del 2017, una settimana in meno rispetto al 2016 con 58,5 giorni.

Gli acquirenti nel 2017 hanno pagato cifre record, circa $245.000. I prezzi sono aumentati in ogni mese dell’anno, con dicembre che ha segnato il 21esimo mese con aumenti dall’aprile 2016.

“Vediamo che il prezzo di vendita nel Paese è in continuo aumento, di anno in anno e i giorni sul mercato e l’offerta hanno raggiunto livelli minimi durante questo dicembre.” dichiara Adam Contos, Co-CEO di RE/MAX “Se l’offerta continua a essere bassa, sarà interessante vedere come verranno influenzate le vendite.”

TRANSAZIONI CONCLUSE

Nelle 54 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a dicembre 2017, il numero medio degli immobili venduti è diminuito del 2,5% rispetto a novembre 2017 e diminuito del 3,3% rispetto allo scorso anno. 15 delle 54 aree analizzate hanno visto un aumento delle vendite tra cui Trenton, NJ, +13,9%, Richmond, VA, +10,9%, Burlington, VT, +8,1%, e Raleigh-Durham, NC, +5,4%.

PREZZO MEDIANO DI VENDITA

A dicembre 2017 il prezzo mediano di vendita degli immobili venduti nelle 54 aree analizzate è stato di $232.500, maggiore dell’8,1% rispetto a dicembre 2016 e maggiore del 3,1% rispetto a novembre 2017. Solo quattro hanno visto una diminuzione del prezzo: Anchorage, AK, -6,5%, Wichita, KS, -3,9%, Fargo, ND, -1,8% e Wilmington/Dover, DE, -.90%

Delle 54 città, dieci hanno visto un aumento a doppia cifra percentuale. Gli aumenti maggiori si sono verificati a San Francisco, CA, +17,8%, Las Vegas, NV, +17,1%, Seattle, WA, +13% e Boise, ID, +12,8%.

GIORNI SUL MERCATO

A dicembre 2017 la media dei giorni sul mercato delle case vendute è stata di 57, tre giorni in più rispetto alla media registrata a novembre 2017 e minore di cinque rispetto allo scorso anno a dicembre. I quattro mercati con la più bassa offerta di immobili sono Omaha, NE e San Francisco, CA, a 27, Nashville, TN, a 31 e Seattle, WA, a 34. Si continua a registrare un maggior numero di giorni sul mercato ad Augusta, ME, a 122 e Chicago, IL, e Miami, FL, a 86.

OFFERTA DI CASE IN VENDITA

Il numero degli immobili in vendita a dicembre 2017 è diminuito del 14% rispetto a novembre 2017 e diminuito del 14,6% del rispetto a dicembre dell’anno scorso. Basata sugli immobili in vendita a dicembre, l’offerta mensile di immobili è stata di 3.7, rispetto al 3.6 di novembre 2017; l’anno scorso a dicembre ammontava a 4.2. Un’offerta di immobili a 6.0 rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. A dicembre 2017, 52 delle 54 aree analizzate hanno registrato un’offerta di case in vendita minore di 6.0, indicando così un “mercato di venditori”. Augusta, ME, a 9.5 e Miami, FL, a 8.7 sono le città che hanno visto un mercato con un’offerta maggiore di 6.0, tipicamente considerata adeguata per “un mercato di acquirenti”. I mercati con la più bassa offerta sono ancora una volta ad ovest del Paese: San Francisco, CA, a 1.0, Seattle, WA, a 1.3, e Denver, CO, a 1.4.


Fonte: Trend-Online.com

Condividi questo articolo: